Liberate i nostri fiumi!

Pro Natura si adopera affinché i nostri fiumi e i nostri ruscelli ritrovino il loro naturale aspetto. Il 90 per cento circa dei corsi d’acqua svizzeri, infatti, non scorre più in modo naturale. I nostri fiumi sono sbarrati da dighe, canalizzati o costretti artificialmente sotto terra. In alcuni punti sono addirittura completamente prosciugati, poiché tutta l’acqua viene deviata per la produzione energetica. La situazione è catastrofica! Il 50 per cento circa delle nostre specie animali e vegetali ha infatti bisogno di corsi d’acqua naturali per poter sopravvivere. Se in passato nei nostri fiumi vivevano 54 specie ittiche indigene, oggi ve ne restano solo 46 di cui 34 minacciate di estinzione.

 

Liberate i nostri fiumi! Pro Natura non può tollerare che le specie che popolano i nostri ambienti fluviali scompaiano dal loro habitat naturale. Grazie alla campagna "Liberate i nostri fiumi!", Pro Natura intende restituire ai fiumi lo spazio e l’acqua che meritano. A tal fine, Pro Natura avvia e promuove diverse iniziative volte a rivitalizzare i corsi d’acqua, come l’ampliamento degli alvei e i progetti a favore del castoro. Tali iniziative sono utili non solo a molte specie animali e vegetali, bensì anche all’uomo che, nei paesaggi fluviali naturali, trova ristoro e stretto contatto con la natura.

 

Agire a livello politico
Pro Natura è attiva anche a livello politico: promuove il rispetto della normativa vigente al fine di proteggere i fiumi e i ruscelli svizzeri, nonché le specie animali e vegetali che popolano gli ambienti fluviali. Pro Natura non può tollerare che le leggi in vigore, votate dal popolo, non siano applicate o lo siano solo in modo parziale.